Home » News » Caldaia autonoma o centralizzata: di chi è la responsabilità dell’impianto

Caldaia autonoma o centralizzata: di chi è la responsabilità dell’impianto

Responsabilità in caso di caldaia autonoma

Quando la caldaia è autonoma significa che la casa ne ha una di sua proprietà perciò c’è il vantaggio che il riscaldamento in inverno può essere acceso a qualsiasi ora senza problema. In questo caso, però, la manutenzione va pagata totalmente senza poter dividere il conto con altri. La responsabilità dell’impianto autonomo può essere del padrone di casa se abita la casa di sua proprietà. Lo stesso vale per le seconde: le caldaie sono sempre responsabilità del padrone. Nel caso in cui la casa dovesse essere in affitto, il responsabile diventa l’inquilino che devono chiamare la ditta di termoidraulica a Roma e sostenere le spese, senza dividerle con il padrone di casa. Quando il contratto scade o l’inquilino se ne va, il padrone di casa torna ad essere il responsabile fino a quando non entra un altro inquilino.

Responsabilità in caso di caldaia centralizzata

La caldaia può anche essere centralizzata e significa che vi è un solo apparecchio per tutti gli appartamenti del condominio. In questo caso, vi sono degli svantaggi perché non è possibile accendere il riscaldamento quando si desidera ma ci sono degli orari ben precisi in cui la caldaia si attiva. Questo vale solo per il riscaldamento e non per l’acqua calda che è sempre disponibile, ovviamente. Un altro problemi riguardo la divisione dei costi: non è possibile sapere esattamente ogni famiglia quanto ha consumato e la bolletta vien divisa in base al numero di persone per famiglia. Fortunatamente, quest’anno entra in vigore l’obbligo di installare il conta chilo kalorie per determinare il consumo effettivo. Quando vi è da fare la manutenzione orinaria o la ditta di termoidraulica a Roma intervenire per un guasto, il costo vien diviso tra tutti i condomini che hanno un bel risparmio. In questo caso, il responsabile dell’impianto è l’amministratore di condominio che agisce di comune accordo con i condomini che si ritrovano durante le diverse assemblee.