Home » News » Come arredare un ufficio

Come arredare un ufficio

Come arredare un ufficio? Oggi vogliamo offrirti alcuni consigli per farlo nel modo migliore, gestendo bene gli spazi e chiaramente, per realizzare un ambiente di lavoro stimolante. Ci concentriamo sullo stile moderno, uno dei più gettonati nell’ultimo periodo. Si perché l’ufficio moderno ha ormai preso quasi del tutto il posto di quello classico, il quale era prima il preferito da chi doveva arredare il posto di lavoro per la sua capacità di trasmettere autorità.

Le imponenti scrivanie in legno massiccio sono state sostituite dalle scrivanie più semplici, dalle linee sottili e realizzate con materiali come la plastica o il legno. Le poltrone iperimbottite, magari rivestite di pelle, hanno lasciato spazio a divanetti dalle forme moderne.

L’ufficio di oggi, come ben ci insegna www.ad-archdesign.it è moderno. Cerca una linea semplice, ospitale e soprattutto vuole ricreare un ambiente piacevole dove passare il tempo, non solo per chi lavora ma anche per i clienti che vengono accolti.

Il vantaggio perciò è sia per chi lavora, che ha la possibilità di passare il proprio tempo in un ambiente rilassante. Sia per il cliente, che non entra più nell’ufficio che mette soggezione. Passiamo adesso ai consigli pratici per fare tutto questo.

  1. Scelta dei colori: i colori alle pareti devono essere chiari. L’ideale è il bianco, ma anche il crema va bene. Tante persone decidono di arredare l’ufficio in base per esempio ai colori aziendali. La scelta giusta però è puntare su una tinta pastello o comunque lasciare le pareti bianche e aggiungere le rifiniture del colore desiderato. Sono adatti colori come il verde acqua e il lilla per esempio.
  2. Quadri: in un ambiente moderno si può far a meno dei quadri, ma non sono vietati. Puoi per esempio appendere quadri moderne o stampe ma, facendo attenzione chiaramente a non appesantire l’ambiente. La parete non deve risultare piena.
  3. Mobili: in un ufficio la mobilia è l’aspetto più importante, quello che in fin dei conti ti permette di lavorare bene. La prima cosa che devi scegliere è la scrivania, qui passerai la maggior parte del tuo tempo. Puoi optare per un modello in legno, in vetro o in plastica dura. Il legno però non deve essere in arte povera o antica. In base alla scrivania vai a scegliere gli altri mobili. Quali? Hai bisogno chiaramente di una liberia, la quale deve possedere sia degli scaffali liberi che degli scaffali chiusi. Hai bisogno di una cassettiera dove riporre documenti e oggetti vari. Abbina una sedia da ufficio, di quelle comode. Metti alcuni elementi di base come il cestino, il portapenne, compra un bel po’ di quaderni e bloc notes, una lampada o una pianana, così che il tuo ambiente di lavoro sia sempre ben illuminato.
  4. Piante: le piante sono sempre una buona idea. Non esagerare comunque, scegline poche ma che ti piacciono e sicuramente delle quali puoi prenderti cura. Non metterle se sai già che non puoi occupartene, le piante soffrono e il tuo ufficio non offrirà certo un bell’impatto con delle piante morenti.