Home » News » Come funziona il trasferimento da un ospedale all’altro per motivi personali? Tutto quello che ancora non sai

Come funziona il trasferimento da un ospedale all’altro per motivi personali? Tutto quello che ancora non sai

Le ragioni del trasferimento privato

Sono molte le ragioni per un degente desidera cambiare ospedale ricoverarsi presso un’altra clinica o casa di riposo. Se no ci sono motivi medici dietro a questo desiderio, allora si tratta unicamente di ragioni personali. Molte volte la causa è dovuta al fatto che, per via di posti letto carenti, il paziente viene ricoverato molto lontano da casa sua, rendendo difficili le visite da parte di amici e parenti. Altre votale capita che persone abituate soprattutto a cliniche private non sia soddisfatte del trattamento ricevuto e preferiscono spostarsi, uscendo dal sistema pubblico per trovare quello che cercano nella sanità privata. C’è chi preferisce una determinata struttura dove magari lavora un aprente o dove è già stato così da conoscere gli spazi e il personale. Infine, alcune persone possono volersi spostare perché l’ospedale dove si trovano è quello dove è deceduto un parente caro, per esempio.

Gli oneri e l’organizzazione

Per trasferirsi in un’altra struttura è necessario utilizzare una ambulanza privata Roma poiché i mezzi pubblici devono restare liberi per poter rispondere alale chiamate di emergenza del 118. Chi vuole spostarsi per ragioni non mediche, deve contare una società per richiedere una ambulanza privata Roma e poi chiamare anche la struttura dove desidera recarsi per verificare la diponibilità di posti letto. la clinica deve rispondere dichiarando la sua volontà di prendere in carico il paziente che così può comunicare alla società di ambulanze private la data del trasferimento, la destinazione, le patologie di cui soffre e i farmaci a cui è eventualmente allergica. Oltre all’onere organizzativo, chi desidera andare in clinica per il suo ricovero deve anche pagare il servizio di trasporto.

Le responsabilità

Chi si sposta in un’altra struttura per motivi non medici deve firmare una lettera di auto dimissioni con la quale si assume ogni tipo di responsabilità nel caso ci dovessero essere delle complicazioni.  Se la persona non è in grado, di solito il tutto è organizzato e firmato dal parente più stretto che ne ha la tutela.